CIO Corner

Chiamaci: +39 345 255 9509

Da quanto tempo sei in Aused e cosa significa per te l’associazione?

Ho incominciato a frequentare Aused nel lontano 1992 quando lavoravo come sistemista in ICI (oggi Astra- Zeneca) in riccardo salierno direttore 150216161902quanto l’IT Manager era socio e ci indicava degli eventi ove potessimo avere degli interessi. Entrare nell’ecosistema AUSED mi ha permesso di vedere un nuovo mondo: quello della gestione e visione a tutto tondo del mondo IT. Socio effettivo lo sono diventato agli inizi del nuovo millennio.

Nel tuo ruolo di IT Executive quali sono i benefici che tu o il tuo team ha potuto trarre dall’associazione?

Il beneficio personale che ancora oggi traggo è il confronto pratico con colleghi di altre aziende nonché quello di rimanere sempre aggiornato su temi attuali, questo grazie al questionario annuale che viene inviato a tutti i soci con le preferenze di argomenti per l’anno successivo. Gli osservatori e gli sportelli tematici arricchiscono ulteriormente le opportunità.

Quali sfide ti coinvolgono nel 2016 e come la tua azienda le sta affrontando?

Abbiamo in agenda alcuni progetti, il primo è la realizzazione della soluzione di Disaster Recovery a protezione degli ambienti ICT critici con una Business continuity per il servizio VoIP e IP Contact Center (RPO 4 0 e RTO 4 0) mentre RPO Infrastrutturale = 2 ore e RTO = 4 giorni per tutti gli altri servizi di produzione mediante dei meccanismi di failover e ripartenza dei sistemi sul sito secondario proceduralizzati; strettamente correlato con la protezione degli ambienti più critici da rischi derivanti da attacchi di sicurezza (cyber security).

Sul lato business siamo partiti in produzione con il CRM per il contact center interno (90 utenti) alla fine del 2015 e stiamo procedendo con la seconda fase del progetto CRM ovvero con la Sales Force in Mobility; In ambito Internet Of Things siamo in procinto di partire con l’implementazione di un sistema di Telemetria Massiva che sarà a regime entro 24 mesi. Infine lato Digital Trasformation abbiamo in programma l’inserimento di una figura di Digital Officer all’interno della direzione IT per promuovere iniziative innovative. Il primo compito sarà di trovare una soluzione abbordabile per la tracciabilità delle bombole.

Considerando la tua partecipazione attiva al Digital Think Tank condotto con LIUC, cosa ne pensi della costante collaborazione tra Aused e l’Università? Quali reciproci benefici se ne possono trarre?

Lo scopo dell’università è lo studio della realtà è quindi essenziale che si valorizzino e si incentivino le forme di iniziative culturali e sociali. In queste collaborazioni vi sono evidentemente due attori principali che fruiranno in egual maniera dei benefici: i giovani e le aziende. I primi hanno scelto di investire in conoscenza, di aumentare le loro competenze e di affrontare il futuro puntando sul sapere mentre le aziende (anche tramite l’associazione) hanno scelto di mettere a disposizione le proprie strutture, conoscenze, risorse per poter ottenere delle idee concrete “out of the box”. Ed è proprio qui il valore aggiunto per creare innovazione bisogna uscire dagli schemi. Per cui tutti abbiamo l’obbligo di creare le condizioni ideali per permettere a ognuno di sognare, accrescere l’energia positiva e non soffocare l’entusiasmo. In un contesto difficile in cui troppo spesso si sente parlare di crisi, recessione, incertezza, ovvero un clima che può infondere un naturale senso di sfiducia smorzando l’iniziativa, è necessario un approccio che ci permetterà di affrontare il futuro con l’ottimismo e la fiducia con cui si potranno realizzare grandi cose e creare un mondo armonioso e sereno.

Cosa chiederesti alla associazione che oggi non riesce ancora ad offrire?

Anche se andiamo in un mondo digitale e de-materializzato personalmente sono ancora legato ad alcune abitudini tra le quali la lettura di riviste e quotidiani su carta. Per cui avere la possibilità attraverso AUSED di ricevere in abbonamento le riviste del settore sarebbe gradito. Un altro desiderio sarebbe quello di creare una sorta di club house ove ci si possa ritrovare in maniera informale con i colleghi. 

(Intervista a cura di Andrea Provini)

PROFILO: 

riccardo salerno8Oltre 30 anni di esperienza nell’ IT: dopo la gavetta presso l’Ospedale San Raffaele di Milano in qualità di operatore meccanografico, Riccardo Salierno ha trascorso 2 anni in Agusta Westland e 10 anni in Astra Zeneca Italia, diventando anche IT Manager della divisione Fitofarmaci e coordinatore di progetti europei all’interno del Gruppo. Dopo questa esperienza il manager ha ricoperto per 4 anni il ruolo di Direttore Sistemi Informativi nel Gruppo Manuli Packaging ed infine 11 anni in Liquigas come CIO.

Dal 2013, CIO del Gruppo Sapio, guida un team di 20 persone. 

Agenda AUSED

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Scopri i GdL e Osservatori AUSED

Segnalato da AUSED

Gruppo AUSED FARMA online

AUSED ti invita a frequentare il Gruppo FARMA di AUSED su Linkedin. Per partecipare è richiesta l'iscrizione, in quando si tratta di un Gruppo Chiuso riservato a chi opera in ambito informatico nel settore Farmaceutico.
Vieni a trovarci!

Gruppo AUSED GUPS online

AUSED ti invita a frequentare il Gruppo GUPS di AUSED su Linkedin. Per partecipare è richiesta l'iscrizione, in quando si tratta di un Gruppo Chiuso riservato a utilizziatori e prospect delle soluzioni SAP.
Vieni a trovarci!

Appuntamento Online!

AUSED ti invita a frequentare il Gruppo generale AUSED su Linkedin: siamo già oltre 300!

Vieni a trovarci!

Telefono Amico AUSED

 

Partner AUSED

S5 Box

CB Login

Register

You need to enable user registration from User Manager/Options in the backend of Joomla before this module will activate.