Notizie in rassegna

Chiamaci: +39 345 255 9509

 

Benvenuti nel nuovo numero del SUGEN Digest, organo di comunicazione per tutti gli User Group Locali del mondo. Qui troverete le informazioni del SUGEN da condividere tra tutti gli User Group.

Da non perdere l'articolo sull'evento Aused e SAP ITALIA del 4-2-15 di Vimercate in cui lo User Group Italiano (AUSED) ed i Clienti Italiani  hanno incontrato lo User Group Spagnolo (AUSAPE).

Buona lettura!

 

 

Allegati:
Scarica questo file (SUGEN DIGEST 2015 Q1_Final (3).pdf)SUGEN DIGEST 2015 Q1_Final (3).pdf[SUGEN Digest, Q1 2015]639 kB

 

Il giorno 26 febbraio 2015 presso lo Star Hotel Ritz in Via Spallanzani 40 Milano, si è svolto l'evento a calendario del GDL FARMA di AUSED su "Serializzazione: stato dell'arte, soluzioni e casi di successo”:

 

EVENTO AUSED A CALENDARIO

Serializzazione:
stato dell'arte, soluzioni e casi di successo

Nel giorno 26 febbraio 2015 si è svolto un evento AUSED GDL FARMA "Serializzazione: stato dell'arte, soluzioni e casi di successo”:

Secondo evento a calendario AUSED del 2015. L'Evento si è svolto nella mattinata del giorno dell'Assemblea annuale dell'Associazione che si è svolta poi nel pomeriggio.

L'incontro si è aperto con una ampia presentazione sulla normativa a livello internazionale e dei tempi da essa dettata (Accenture). E' seguita la presentazione di un progetto di serializzazione completato con successo in Italia, ed infine si è passati ad approfondire una delle più diffuse soluzioni sul mercato (SAP).

Al termine una tavola rotonda, ove si sono scambiate opinioni e esperienze tra CIO e operatori della consulenza e dell'offerta.
Un programma ricco di contenuti e di testimonianze importanti, hanno fatto di questa giornata un evento da ricordare.

L’evento è organizzato dal Presidente Aused Andrea Provini di Bracco Imaging e Coordinatore Ad-Interim GDL Farma AUSED

Sono intervenuti con le loro presentazioni e argomentazioni nelle relazioni:

Andrea Provini CIO Bracco Imaging Presidente AUSED, Stefano Bergantino Accenture, M.Maioli Serialization Program Manager - Bracco e Stephen Cloughley SAP

Nella tavola rotonda finale è intervenuta inoltre:

Teresa Minero - Founder & CEO - LifeBee s.r.l. Consulting & System Integration for Life Science Vice President - ISPE Italy

 

 

 

In allegato la documentazione rilasciata dai relatori.

I Soci registrati utilizzando le loro credenziali di login/pw possono scaricare il tutto CLICCANDO-QUI

oppure dopo essersi loggati con le proprie credenziali, con la solita procedura cliccando su "Eventi", "Documentazione", "Documentazione seminari 2015" e cliccando sull'evento relativo.

Con il Notiziario contenente la relazione esaustiva ed alcune foto, Il Report/Quotidiano N.5 dell'evento, la Locandina della giornata e le slide delle relazioni presentate.

Continua la novità iniziata con gli ultimi eventi, "REPORT/QUOTIDIANO DELL'EVENTO".

Riceviamo una rischiesta di Tascol che è stata indirizzata, in forma estesa, anche al Legale che segue questo servizio (Avv. Gabiele Faggioli). Se vi sono Soci che hanno avuto esperienze in questo genere di diatribe, li ringraziamo per segnalarci la loro esperienza utilizzando il Servizio Telefono-amico accedendo direttamente tramite il seguente link: cliccare qui.

Gentile Servizio TASCOL
ho da sottoporre un quesito in merito alla contesa di un dominio .org.

Il dominio in oggetto è stato registrato all'origine da un socio di un'importante associazione umanitaria a proprio nome, operando in realtà a nome dell'associazione. Il socio in questione si è fatto carico non solo della registrazione, ma anche (con costi a suo pieno carico) dello sviluppo del Sito. Attività, quindi, che merita riconoscimento e stima.

Trascorsi alcuni anni, ora l'Associazione ha deciso di realizzare un nuovo Sito, affidandone la realizzazione ad una società specializzata in servizi web, con l'obiettivo di pubblicarlo sul dominio in essere. Il Socio registrante non è più parte attiva dell’associazione, e non si rende disponibile a cedere il dominio.

La domanda è quindi relativa a due aspetti:

- legittimità titolarità del dominio .org in oggetto: contiene chiari riferimenti all'associazione, ma è detenuto da un socio a titolo personale. E' possibile ottenerne la riattribuzione all'associazione?

- procedura di contesa sui domini .org: credo non sia la stessa dei domini .it, ma non conosco i dettagli in merito. A chi e come è possibile ricorrere? Quale la procedura e le concrete possibilità di successo?

Grazie di un vostro parere al riguardo.

 

Per leggere le risposte dell'Avvocato clicca-qui

 

L’osservatorio ICT Governance di AUSED orienta alcune iniziative per sviluppare la nuova strategia dell’associazione che mira a diventare il punto di riferimento per la “community ICT” riconosciuto anche dalle istituzioni, in Italia ed in Europa.

 

Nel suo trentanovesimo anno d’attività, AUSED si propone a tutti i suoi soci con un ambizioso piano che mira essenzialmente a investire sui giovani, fare ricerca e innovazione e generare valore per le aziende socie. Questo programma, nato dall’Osservatorio ICT Governance di AUSED viene sviluppato in parte con la collaborazione della School of Management - Politecnico di Milano e della SDA Bocconi School of Management.

“Una delle priorità di AUSED – ha sottolineato Giuseppe Ingletti, Director, “Corporate ICT Systems & International Special Projects” di Fiera Milano e coordinatore dell’Osservatorio ICT Governance di AUSED – è quella di rafforzare il ponte tra la conoscenza (scuola e teoria) e la sua applicazione (pratica ed esperienza) e comunicare, allo stesso tempo, con le istituzioni per essere ascoltati e diventare un punto di riferimento riconosciuto”.

Per raggiungere questi obiettivi, AUSED mette in campo l’AUSED Innovation LAB, che si occuperà della ricerca, dei giovani e della creazione di valore per le aziende e l’AUSED ACADEMY, ovvero un’attività mirata alla formazione, alla divulgazione e alla comunicazione.

“Questi innovativi progetti – ha dichiarato Ingletti, promotore delle due iniziative – hanno lo scopo di raccogliere e valorizzare i nostri sforzi nelle attività di ricerca e divulgazione/formazione su tutti i temi che i gruppi di lavoro associativi vorranno sviluppare durante il 2015, avvalendoci della collaborazione della SoM del Politecnico di Milano e della SDA Bocconi, che hanno aderito con entusiasmo alla nostra chiamata”.

L’AUSED Innovation Lab, centro di ricerca e sviluppo dell’AUSED promuovere dunque il percorso dell’Innovazione digitale e l’adozione delle soluzioni ICT nelle aziende. Si occuperà di ricerche, benchmarking (con appositi tavoli di lavoro delle practice, con indicatori e risultati in relazione a temi chiave per lo sviluppo delle organizzazioni) e di Open Innovation Workshop, ovvero seminari di innovazione e sviluppo di scenari tecnologici che facilitino l’individuazione di opportunità e approcci di innovazione digitale. I lavori svolti all’interno dell’Aused Innovation Lab saranno propedeutici alla comunicazione e alle attività di divulgazione dei risultati del “laboratorio”, per promuovere la generazione di idee di innovazione favorendo il confronto tra i soci, il network di simpatizzanti, il mondo Universitario e gli stakeholder del settore, ma anche per incrementare le iniziative di comunicazione e garantire visibilità all’associazione e ai soci, con l’obiettivo di aumentare l’autorevolezza dell’associazione ed diventare sempre più influenti nei confronti delle istituzioni e dell’offerta.

“Tra le priorità dell’associazione – ha proseguito Ingletti – vi sono i seguenti temi:

  • Le opportunità di una gestione accorta dei contratti di licenza: dalla novità del software usato ai benefici derivanti dalla negoziazione delle clausole unfair , team coordinato da Stefano Perfetti - IT Manager - A2A;
  • Delineare i percorsi di trasformazione “Digital & Cloud”, identificando i nuovi ruoli ICT e divenendo noi stessi agenti del cambiamento : [la vista Organizzazione & HR-ICT] , team coordinato da Giuseppe Ingletti - Director, Corporate ICT Systems & International Special Projects –   Fiera Milano Group;
  • Approfondire le nuove modalità di esternalizzazione dei servizi digitali (servizi di cloud computing) e le nuove modalità di acquisizione di prodotti e servizi informatici: [la vista Legal] , team coordinato da Gabriele Faggioli – Adjunct Professor del MIP;
  • Studiare gli impatti delle nuove tecnologie digitali sui prodotti, sulle modalità di comunicazione e l’adozione dei servizi “Cloud” : “nuova opportunità di business” [la vista Tecnologie, Prodotti e Marketing] , team coordinato da Luigi Pignatelli ICT Manager   –   Carl Zeiss Vision;
  • Sperimentare l’evoluzione digitale dei sistemi amministrativo-gestionali e dei relativi processi di funzionamento , team coordinato da Alessandro Caleffi Group Software Application Manager - Falck Renewables).

AUSED ACADEMY intende costituire un’iniziativa formativa di alto profilo, ampia e multidisciplinare, che affianca lezioni in aula con numerose attività esperienziali sul campo, integrando la formazione nel quadro di un più ampio progetto a favore dello sviluppo di competenze e di innovazione per la gestione dell’ICT management nelle organizzazioni.

“Nello specifico – ha commentato Ingletti – gli obiettivi per cui nasce l’Aused Academy sono relativi al colmare il cultural divide, integrando la formazione nel quadro di un più ampio progetto di sviluppo di cultura e competenze per la gestione dell’Innovazione Digitale nelle imprese, e costituire un centro di formazione e qualificazione permanente che, affiancando l’apporto teorico e metodologico a momenti di confronto e attività esperienziali, consenta di accompagnare i manager dell’ICT in un processo di evoluzione ed empowerment.”

Saranno identificati e progettati, in collaborazione con i soci e in sinergia con le attività di ricerca dell’Aused Innovation Lab, percorsi di sviluppo ad hoc per nuove le figure professionali che rispondano alle esigenze delle organizzazioni e all’evoluzione dell’ICT. Sono inseriti in questo catalogo, con accesso scontato per i soci AUSED, anche i corsi MIP in area ICT&Management e SDA-Bocconi.

“Il programma formativo dell’AUSED ACADEMY – ha concluso Ingletti– sarà arricchito da momenti di discussione con diversi Manager e Opinion leader nel campo dell’ICT management a livello italiano e internazionale, testimonianze di Manager delle aziende socie o provenienti dal network di simpatizzanti e sostenitori con un ruolo di rilevo tra gli stakeholder del settore, oltre a Company visit finalizzate a osservare esperienze sul campo di organizzazione del lavoro, laboratori o servizi ICT innovativi presso le organizzazioni dei soci e/o proposti da soggetti che provengono dal network di simpatizzanti del mondo Universitario e tutti gli stakeholder del settore”.

Il target dell’AUSED ACADEMY si rivolge principalmente a Manager operanti all’interno delle Direzioni e figure tecnico-operative considerate alti potenziali all’interno delle Direzioni ICT. La collaborazione con le principali Business School e Università italiane consente di dare ai partecipanti accesso al più ampio bacino di formazione sul management e la gestione dell’innovazione ICT presente sul mercato nazionale.

 

 

Per maggiori informazioni:

 

 

Allegati:
Scarica questo file (InnovationLAB-Academy-v14.pdf)InnovationLAB-Academy-v14.pdf[Descrizione in dettaglio dell'AUSED Innovation Lab e AUSED Academy]484 kB
Scarica questo file (REPORT DTT 2016 06 30 V06 (final).pdf)REPORT DTT 2016 06 30 V06 (final).pdf[Digital Think Tank - Report Fase 1 ]1468 kB

 

All'interno del Security Summit Aused è presente con un proprio momento istituzionale a calendario a cura dell'Osservatorio Sicurezza e Compliance.

Oltre a iscriversi tramite il nostro sito da questa pagina, vi invitiamo a fare altrettanto anche con l'organizzazione del Security Summit (https://www.securitysummit.it/), in modo che risultiate iscritti anche tramite loro e possiate essere riconosciuti alla reception.

 

"La rivoluzione digitale e i rischi per le aziende di produzione”

19 Marzo 2015 (Giovedì) Ore 16.30 (Registrazioni dalle 16)

ospiti del Security Summit 2015

Atahotel Executive

(SALA Granato)

Viale don Luigi Sturzo 45 – Milano

 

La rivoluzione digitale in corso, determinata dalle tecnologie di nuova generazione, dalla stampa 3D all’Internet delle cose, dalla robotica alla realtà virtuale, porta con sè certamente sfide da superare e minacce da affrontare ma è anche sinonimo di grandi opportunità che, se ben sfruttate, potranno favorire la crescita economica del nostro Paese. Per innovare oggi occorre puntare su ciò che può creare valore aggiunto attorno e sul prodotto: il servizio. lo scenario all’interno del quale le aziende si trovano a dover competere, è radicalmente cambiato. In particolare, si va nella direzione di una manifattura che dovrà soddisfare richieste specifiche dei clienti, con conseguente ampliamento della gamma di prodotti, a cui sempre più spesso dovranno essere associati servizi a supporto. La rivoluzione digitale sta spostando il focus delle aziende manifatturiere dal “prodotto” al “prodotto-servizio”.

Se per permettere alle aziende manifatturiere di compiere il passaggio dalla semplice offerta di un prodotto a quella di un prodotto-servizio occorre l’aiuto delle tecnologie, come ad esempio il cloud ed il wi-fi, che consentono lo sviluppo di applicazioni specifiche e la connessione “intelligente delle cose”, i percorsi intrapresi dai differenti settori industriali per approcciare questo cambiamento possono essere diversi. Ed è per questo che abbiamo invitato tre CIO di tre settori di business per farci raccontare la specifica esperienza di rivoluzione digitale e quale ruolo ha giocato l’IT nel processo di trasformazione.

Se le opportunità aperte dal nuovo paradigma sono molto ampie, altrettanto impegnative sono le sfide da affrontare per garantire la sicurezza dei dati degli utenti e la protezione dei diritti di proprietà intellettuale. Con KPMG analizzeremo i nuovi rischi introdotti da questo cambiamento.

In chiusura la parola ai leader di mercato sulle tecnologie disponibili per mitigare questi rischi.

Un momento di approfondimento quanto mai appropriato nella cornice del tradizionale SUMMIT organizzato dal Clusit all’ATA HOTEL EXECUTIVE DI MILANO.

Vi aspettiamo!

 

In allegato la Locandina Work in progress dell'evento.

 

La manifestazione è stata realizzata da Francesca Gatti Coordinatrice del GdL‘Osservatorio Sicurezza e Compliance’ alla quale va il nostro doveroso ringraziamento.

L'hotel si trova nelle immediate vicinanze della stazione FF.SS. di Porta Garibaldi e dall'omonima fermata della metropolitana, Linea Verde.

 

 

ATTENZIONE!!

Aused come membro (in rappresentanza della domanda) della Community for Security di ORACLE collabora attivamente anche negli eventi della Community del 17 e 18 Marzo, a cui, dato l'alto grado di interesse e importanza invitiamo tutti a partecipare!

 

17 Marzo 2015

11:30-13:00 – Sala Rubino – Percorso Professionale sulla Gestione della Sicurezza
Essere oggi l’azienda mobile del domani: mobili e con la testa tra le nuvole, ma sicuri.
Le opportunità offerte delle tecnologie mobili stanno cambiando il modo di lavorare delle persone. Le aziende governano o subiscono tale processo con la consapevolezza dei potenziali vantaggi, ma anche con una certa preoccupazione rispetto agli impatti sulla sicurezza ICT, che è vista come un fattore abilitante per il cambiamento.
https://www.securitysummit.it/milano-2015/percorso-gestione-sicurezza/talk-130/

18 Marzo 2015
11:30-13:00 – Sala Rubino – Percorso Professionale Legale

Una sola privacy per tutta l’UE. Il nuovo regolamento europeo sulla privacy: stato dell’arte, temi chiave, criticità ed opportunità

Obbligo di rendere pubblici i furti di dati, privacy by design e by default, privacy impact assessment alla base dell’analisi dei rischi, privacy officer obbligatorio e ridisegno dei ruoli: questi alcuni dei concetti con cui le aziende saranno obbligate a fare i conti quando il nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali sarà approvato definitivamente. Regolamento non direttiva. Una differenza che significa validità in tutta l’UE del nuovo testo, senza bisogno di complessi iter legislativi nazionali per il recepimento.
https://www.securitysummit.it/milano-2015/percorso-legale/talk-143/

 

Allegati:
Scarica questo file (1197_AGENDA-19-3-15-SECSUM.docx)1197_AGENDA-19-3-15-SECSUM.docx[La Locandina dell'evento (wip)]71 kB

AUSED VIDEOINTRODUZIONE

Provini new sito

L'Italia dei CIO

Scopri le iniziative AUSED navigando sul nostro video introduttivo. Learn More...
Benvenuti sul sito della nostra Associazione tra Utenti di Sistemi e Tecnologie dell'Informazione (AUSED), gruppo indipendente e senza scopi di lucro, nato nel 1976. Organizza incontri, seminari, corsi, gruppi di studio, indagini caratterizzati da elevata professionalità ed estrema concretezza. Attuale presidente: Andrea Provini, CIO di Bracco Imaging S.p.A. Scopri tutti i vantaggi della nostra associazione!

 

 

SCUDO SAPERE

Scopri i Servizi AUSED
dello SCUDO SAPERE

Agenda AUSED

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Scopri i GdL e Osservatori AUSED

Segnalato da AUSED

Gruppo AUSED FARMA online

AUSED ti invita a frequentare il Gruppo FARMA di AUSED su Linkedin. Per partecipare è richiesta l'iscrizione, in quando si tratta di un Gruppo Chiuso riservato a chi opera in ambito informatico nel settore Farmaceutico.
Vieni a trovarci!

Gruppo AUSED GUPS online

AUSED ti invita a frequentare il Gruppo GUPS di AUSED su Linkedin. Per partecipare è richiesta l'iscrizione, in quando si tratta di un Gruppo Chiuso riservato a utilizziatori e prospect delle soluzioni SAP.
Vieni a trovarci!

Appuntamento Online!

AUSED ti invita a frequentare il Gruppo generale AUSED su Linkedin: siamo già oltre 300!

Vieni a trovarci!

Telefono Amico AUSED

 

Partner AUSED

S5 Box

CB Login